MODIFICA AL D.LGS. 81/2008 PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI

(Legge n. 161 del 30/10/2014, pubblicata su GU s.o. n. 261 del 10/11/2014)

L’art 13 della legge 161/2014, modifica gli art. 28 e 29 del D.Lgs. 81/2008, che disponevano la predisposizione del documento di valutazione dei rischi, in caso di costituzione di una nuova impresa o di modifiche significative di un’impresa esistente, entro 90 o 30 giorni.

Il nuovo dispositivo obbliga il datore di lavoro:

in caso di costituzione di nuova impresa a dare immediata evidenza, attraverso idonea documentazione dell’adempimento degli obblighi di:

• indicazione delle misure di prevenzione e di protezione attuate e dei dispositivi di protezione individuali adottati

• programma delle misure ritenute opportune per garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza

• individuazione delle procedure per l’attuazione delle misure da realizzare, nonché dei ruoli dell’organizzazione aziendale che vi debbono provvedere, a cui devono essere assegnati unicamente soggetti in possesso di adeguate competenze e poteri;

• indicazione del nominativo del responsabile del servizio di prevenzione e protezione, del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza o di quello territoriale e del medico competente che ha partecipato alla valutazione del rischio;

• individuazione delle mansioni che eventualmente espongono i lavoratori a rischi specifici che richiedono una riconosciuta capacità professionale, specifica esperienza, adeguata formazione e addestramento.

–     in caso di modifiche sostanziali, a dare immediata evidenza della rielaborazione della valutazione dei rischi attraverso idonea documentazione, dell’aggiornamento delle misure di prevenzione.

Sia nel primo che nel secondo caso deve essere data immediata comunicazione al RLS che ha accesso alla documentazione, su richiesta.



Indirizzo

via Maniago, 15
20134 Milano - Italia
Tel.:+39 02 26412529
Fax:+39 02 26412574