SALUTE E SICUREZZA: Requisiti della formazione ai sensi del D.Lgs. 81/2008

La Conferenza Stato Regioni del 21 dicembre 2011 ha approvato, ai sensi dell\’art. 37, commi 2 e 7 del D.Lgs. 81/2008, gli accordi per la formazione dei dirigenti, preposti, lavoratori e Datori di Lavoro che svolgono il ruolo di RSPP.

Tante sono le novità:

  1. le aziende sono divise in 3 fasce di rischio (BASSA-MEDIA-ALTA), l’accordo riporta in allegato l’elenco della tipologia di azienda individuata per codice ATECO con la rispettiva classificazione
  2. i formatori devono dimostrare di possedere un esperienza almeno triennale di insegnamento o professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro
  3. al termine di ciascun corso deve essere effettuata una prova di verifica obbligatoria (colloquio o test) e deve essere rilasciato un attestato di frequenza e superamento della prova di verifica contenete una serie di elementi minimi.
  4. Viene fissata la periodicità quinquennale di aggiornamento della formazione
  5. È ammessa la formazione e-learning solo per alcune formazioni e nel rispetto di specifiche condizioni
  6. I nuovi corsi di formazione costituiscono credito formativo permanente
  7. Vengono definiti gli argomenti e le durate dei corsi

Tipo/destinatari

Argomenti

E-learning

Classificazione azienda/ livello di rischio

Durata minima (ore)

Aggiornamento

Durata minima (ore)

1a) Formazione generale /lavoratori concetti di rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale, diritti e doveri dei vari soggetti aziendali, organi di vigilanza, controllo, assistenza

Si

tutte

4

//

//

1b) Formazione specifica/lavoratori rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore o comparto di appartenenza dell’azienda

No

BASSO

4

5 anni

6

MEDIO

8

ALTO

12

2) Formazione Preposto 1. Soggetti del sistema di prevenzione aziendale (compiti, obblighi e responsabilità);

2. Relazioni tra i soggetti interni ed esterni;

3. Definizione e individuazione dei fattori di rischio;

4. Incidenti/mancati infortuni;

5. Tecniche di comunicazione;

6. Valutazione dei rischi aziendale;

7. Misure di prevenzione e protezione;

8. Funzioni di controllo e sorveglianza sui lavoratori.

Si

Solo per argomenti da 1 a 5

tutte

8

5 anni

6

3) Formazione Dirigente Modulo 1: giuridico-normativo

Modulo 2: gestione ed organizzazione della sicurezza

Modulo 3: individuazione e valutazione dei rischi

Modulo 4: comunicazione, formazione e consultazione dei lavoratori

Si

tutte

16 nell’arco di 12 mesi

5 anni

6

4) Formazione Datore di lavoro-RSPP Modulo 1: giuridico-normativo

Modulo 2: gestione ed organizzazione della sicurezza

Modulo 3: individuazione e valutazione dei rischi

Modulo 4: formazione e consultazione dei lavoratori

Si

Solo per Moduli 1 e 2

BASSO

16

5 anni

6

MEDIO

32

5 anni

10

ALTO

48

5 anni

14

Ciascun corso è indipendente, esempio: il preposto deve aggiungere il proprio corso (rif. punto 2) alla formazione generale (rif. punto 1a) e a quella specifica (rif. punto 1b)

Disposizioni transitorie

  • Non sono tenuti a frequentare i corsi (rif. tabella 1a), 1b), 2) e 3)) i lavoratori, i preposti e i dirigenti che hanno seguito corsi, entro 12 mesi dall’entrata in vigore dell’accordo stato-regioni, conformi per durata, contenuti e modalità di svolgimento alle previsioni normative e alle indicazioni dei contratti collettivi di lavoro. Se la formazione è stata erogata da più di 5 anni dovrà essere effettuato il corso di aggiornamento entro 12 mesi
  • Per i Dirigenti è considerata idonea la frequenza a cosi conformi all’art. 3 del DM 16/01/1997 e al Modulo A per RSPP/ASPP.
  • I Datori di lavoro sono tenuti ad avviare i dirigenti ed i preposti ai corsi di formazione come descritti nell’Accordo in modo che vengano conclusi entro e non oltre il termine di 18 mesi dalla pubblicazione dell’Accordo.
  • I neoassunti sono avviati alla formazione prima dell’assunzione e comunque entro e non oltre 60 giorni dall’assunzione.
  • I datori di lavoro che svolgono il ruolo di RSPP che hanno frequentato un corso conforme al DM 16/01/97 devono effettuare l’aggiornamento entro 24 mesi dalla pubblicazione dell’Accordo.
  • – Non sono tenuti alla frequenza del corso (rif. punto 4) della tabella) i datori di lavoro che abbiano frequentato corsi per la qualifica di RSPP (Moduli A, B e C), nel caso di corrispondenza tra il settore ATECO per cui si è svolta la formazione e quello di appartenenza dell’attività dell’azienda di cui è datore di lavoro.
  • Nel caso di inizio di una nuova attività il datore di lavoro deve svolgere il corso entro 90 giorni dalla data di inizio attività.

Infine ricordiamo che in accordo con le previsioni di cui all’art. 37, comma 12, del D.Lgs. 81/2008 i corsi di formazione per i lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione agli enti bilaterali, ove esistenti sia nel territorio che nel settore in cui opera l’azienda. Ove la richiesta non riceva riscontro dall’ente bilaterale o dall’organismo paritetico entro 15 giorni dal suo invio, il datore di lavoro procede autonomamente alla pianificazione e realizzazione delle attività formative

 



Indirizzo

via Maniago, 15
20134 Milano - Italia
Tel.:+39 02 26412529
Fax:+39 02 26412574