Modifica degli allegati al REACH per ricomprendervi i nanomateriali

(Regolamento UE n. 2018/1881, pubblicato su GUUE n. L256 del 12/10/2018))

Il Regolamento (UE) 2018/1881 del 3 dicembre 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea n.L308 del 04 dicembre 2018, modifica il REACH per quanto riguarda gli allegati I, III, VI, VII, VIII, IX, X, XI e XII per ricomprendervi le nanoforme delle sostanze.

Le modifiche al regolamento REACH contribuiranno ad approfondire la materia relativa all’utilizzo dei nanomateriali, che come definito dall’INAIL nella sua pubblicazione:“Esposizione a nanomateriali nei luoghi di lavoro” di settembre 2018 risulta essere: “…un rischio emergente per la salute e la sicurezza, che deve essere valutato e gestito tramite un approccio specifico.”; Sono infatti presenti evidenze scientifiche che mostrano possibili differenze di comportamento tra nanoforme e forme convenzionali della stessa sostanza, a causa del differente profilo tossicologico.

Fino ad oggi all’interno del Regolamento REACH non risultava presente alcun riferimento esplicito alle sostanze presenti in nanoforma, di fatto i nanomateriali venivano considerati alla stregua di tutte le altre sostanze e di conseguenza non venivano richiesti agli importatori e ai fabbricanti, particolari dati o test specifici per le nanoforme.

Si riportano di seguito le principali modifiche introdotte dal nuovo Regolamento (UE) 2018/1881 che entrerà in vigore dal 24 dicembre 2018 e si applicherà a partire dal 1 gennaio 2020:

  • nuova definizione di nanoforma
  • sono state introdotte le seguenti nuove informazioni che andranno riportate per la registrazione:
    • denominazione specifica della nanoforma
    • nuovi parametri per la caratterizzazione chimico-fisica, test specifici tra cui quelli di tossicità per via inalatoria (prioritari rispetto ad altre vie) e di tossicità a lungo termine, da privilegiare rispetto ai test a breve termine.


Indirizzo

via Maniago, 15
20134 Milano - Italia
Tel.:+39 02 26412529
Fax:+39 02 26412574